Pieve di S. Maria

Pieve di S. MariaLa parrocchiale, dedicata alla Natività di Maria, si presenta al visitatore con una facciata tripartita verticalmente sormontata da un grande frontone ricurvo.
L’interno è a tre navate e otto campate. Fu fatta erigere nella prima metà del secolo XV da Feltrino Boiardo, primo conte di Scandiano, su disegno di un architetto ferrarese. Di grande interesse, all’interno, il dipinto di S.Caterina d’Alessandria, patrona del paese, del pittore bolognese Bartolomeo Passarotti (1529-1592), la tela della Madonna delle Grazie, all’altare di S.Pietro, del pittore reggiano Orazio Talami (1624-1708) e il quadro della Natività del pittore francese Jean Baptiste Le Bell (1740).
La chiesa conserva alcune pregevoli sculture lignee dei secoli XVI, XVII e XVIII. Ricordiamo : il gruppo statuario della Madonna del Rosario di Antonio Baiardi (1654), l’altare del SS.Sacramento di Giacomo Cocconcelli (1704) e il Cristo Morto.
Degno di menzione, per il visitatore, il Cenotafio che conserva il cuore di Lazzaro Spallanzani del reggiano Francesco Tondelli (1808).