Antonio Vallisneri

Nacque a Trassilico in Garfagnana dove il padre Lorenzo esercitava la carica di Capitano per conto del duca di Modena. Ritornato, tre anni dopo, col padre a Scandiano fu avviato dallo zio Giuseppe, medico, agli studi ginnasiali nelle città di Modena e di Reggio dove si laureò, nel 1684, in medicina e filosofia.
Nel 1700 fu chiamato a ricoprire la cattedra di medicina presso l’ateneo di Padova dove ebbe modo di dimostrare le sue spiccate doti teorico – pratiche desunte dall’applicazione del metodo galileiano alle scienze naturali. A Padova effettuò studi sui corpi marini , sull’origine delle fontane, osservazioni sugli insetti e sui vegetali ed esperienze sulla generazione. Più volte invitato a Roma e a Torino rifiutò tali offerte di insegnamento per restare a Padova, dove morì nel gennaio del 1730.
Le sue opere furono raccolte dal figlio Antonio junior in due volumi pubblicati a Venezia nel 1733.