Sebastiano Pighini

Nacque in Arceto da Grazio e Caterina Vigarani il 17 settembre 1500. Compiuti gli studi inferiori nella città di Reggio e conseguita la laurea in legge optò per il sacerdozio. Dopo alcuni anni si trasferì presso la curia romana dove si affermò come giureconsulto. Per le sue doti di giudice fu mandato dal Papa a Perugia per ricoprire la carica di Governatore. Dopo alcuni anni il Papa lo richiamò a Roma per affidargli un nuovo e più importante incarico : quello di nunzio apostolico presso la corte di Vienna. All’apertura del Concilio di Trento fu scelto dei giudici conciliatori come giudice delle cause e segretario degli scrutini.
L’anno dopo fu creato vescovo e inviato dal Papa Paolo III, come suo rappresentante, presso la corte di Carlo V. Giulio III, succeduto a Paolo III, lo richiamò a Roma per affidargli l’incarico della riapertura del Concilio. Solo nel 1552 il Papa lo nominò cardinale dell’ordine dei preti col titolo di S.Calisto.
Presso  la  corte  romana,  dove  rimase  fino  alla   morte  avvenuta  nel  novembre del  1554, svolse importanti incarichi e aggiunse al titolo cardinalizio quello di vicario pontificio.