Tutti gli obiettivi dell’Unione Tresinaro Secchia

La Giunta dell’Unione Tresinaro Secchia ha approvato il Piano degli obiettivi 2022, che sarà allegato al Piano integrato di attività e organizzazione (Piao), il nuovo documento unico di programmazione e governance che andrà a sostituire tutti i programmi che finora le pubbliche amministrazioni erano tenute e predisporre.

“Predisposto dai dirigenti, coordinati dal direttore Federica Manenti, il piano presenta, oltre a numerose attività finalizzate a rendere la struttura organizzativa ancora più capace di rispondere in modo adeguato alle esigenze delle comunità locali, anche diversi obiettivi che avranno dirette e positive ricadute sui cittadini – spiega il presidente dell’Unione Tresinaro Secchia, Matteo Nasciuti – A partire dal potenziamento delle attività del Servizio sociale unificato, anche in considerazione del contesto particolarmente delicato provocato dalla pandemia prima e dalla guerra in Ucraina poi, con una serie di progetti, anche sperimentali, ad esempio per avvicinare al lavoro persone con disabilità, sostenere le famiglie in difficoltà con il pagamento di affitti e-o utenze, agevolare i familiari/caregiver rispetto alla possibilità di fruizione della rete dei servizi per anziani”.

Ricadute dirette sui cittadini avrà anche l’attivazione dei pagamenti multicanale attraverso il sistema PagoPA per le sanzioni al Codice della strada: già disponibile per i verbali che vengono notificati, a breve sarà possibile anche per quelli contestati direttamente su strada o per sanzioni relative ad anni precedenti. Restando in tema, spiccano gli obiettivi fissati dalla Polizia locale dell’Unione Tresinaro Secchia che, nel corso del 2022, punta a svolgere sui quasi 300 km² di territorio ben 1.500 servizi di controllo di prossimità distrettuale su strada, 1.000 servizi di controllo soste e Ztl, 250 servizi di vigilanza in parchi, piste ciclopedonali ed aree verdi di aggregazione, 150 pattuglie moto-montate per la vigilanza del territorio, 100 controlli ambientali e 100 verifiche commerciali finalizzate alla tutela del consumatore ed alla regolare concorrenza tra operatori, 80 servizi “selettivi” diretti al controllo veicolare in tema di revisione/copertura assicurativa e accertamento velocità con telelaser/autovelox, 40 pattuglie di controllo antincendio boschivo, 20 controlli mirati per il controllo dell’autotrasporto di merci e persone su strada.

A contribuire alla sicurezza contribuirà anche il potenziamento del sistema di videosorveglianza, che dopo essere stato attivato a gennaio all’isola ecologica Scandiano, dalle prossime settimane sarà esteso al polo scolastico Gobetti.

Sul fronte interno, infine, a conferma di una Unione Tresinaro Secchia sempre più smart, significative le 30 postazioni di lavoro fisse che saranno sostituite con dispositivi mobili dal Servizio informatico associato per estendere, anche oltre lo stato di emergenza pandemico, l’utilizzo del lavoro agile, “modalità che aiuta il lavoratore a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorisce la crescita della sua produttività, riducendo i tempi di risposta della Pa ed aumentandone l’efficienza”. E grande attenzione, ovviamente, alle opportunità offerte dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, con la creazione di un’Unità di missione Pnrr e Progetti strategici, in staff alla Direzione operativa dell’Unione, per lo sviluppo delle linee strategiche, la candidatura ai bandi e la mappatura delle azioni a livello di distretto.