Un piano di azioni positive per 510 dipendenti

La Giunta dell’Unione Tresinaro Secchia ha approvato, nel corso della seduta di martedì, il Piano triennale delle azioni positive (Pap) 2022/2024 che interesserà i 510 dipendenti non solo dell’Unione, ma anche dei Comuni di Baiso, Casalgrande, Castellarano, Rubiera, Scandiano e Viano. Il piano, del resto, è frutto del lavoro svolto in questi mesi – in collaborazione con la responsabile dell’Ufficio personale dell’Unione, Dalia Naldi – dal Comitato unico di garanzia unificato presieduto da Daniela Campani (composto da rappresentanti dell’Unione e di tutti i 6 Comuni, nonché delle organizzazioni sindacali) che si è costituito nel dicembre 2020 e ha già contribuito al Codice di comportamento unificato e ai Piani del lavoro agile e della formazione.

Obbiettivi principali del Pap, intervenire nella cultura di gestione delle risorse umane accelerando e favorendo il cambiamento nella Pa – puntando sull’innovazione e sullo sviluppo delle competenze e del potenziale professionale di donne e uomini – e favorire le politiche di conciliazione tra responsabilità familiare e professionale, ponendo al centro dell’attenzione la persona e armonizzando le esigenze dell’ente con quelle dei dipendenti. Smart working, benessere organizzativo attraverso il lavoro in team, orari di lavoro e flessibilità, formazione e informazione e welfare interno le azioni attraverso le quali, nel triennio, si punterà a raggiungere gli obiettivi.

A beneficiarne saranno i 510 dipendenti al 31 dicembre scorso assunti da Unione Tresinaro Secchia e dai sei Comuni, 435 dei quali a tempo indeterminato (71,49% donne, 4 su 10 tra i 51 e i 60 anni d’età; 68 quelli a tempo parziale, di cui 3 soli uomini).

Prevalente il genere femminile anche tra le figure di vertice: 4 donne su 7 dirigenti, 13 donne e 8 uomini per la categoria D3.

Nelle foto Daniela Campani (sopra) e (più in basso) Dalia Naldi

Pubblicato in Notizie