Legalità e lotta all’usura

L’emergenza sanitaria provocata dalla diffusione del Covid-19 sta avendo un pesante impatto anche dal punto di vista socio-economico. Imprenditori, esercenti e famiglie stanno facendo i conti con una forte crisi di liquidità, anticamera, in assenzadi accesso a linee di credito legali, del rischio di ricorrere aprestiti usurai. Non a caso nel mese di aprile 2020, in pienolockdown, a fronte di un crollo percentuale dei reati di criminalità comune, il Ministero dell’Interno segnalava, in controtendenza, un aumento dei reati di usura (+9.6%), con punte superiori al 30-50% in territoricome Roma e Napoli.

Il pericolo di un aumento indiscriminato di pratiche usuraie è stato sottolineato anche con ripetuti allarmi lanciati da diversi soggetti istituzionali, tra cui il ministro dell’Interno, il commissario straordinario del Governo per le iniziative antiracket e antiusura, il procuratore nazionale antimafia e la Banca d’Italia.
Con questa sezione del proprio sito istituzionale, l’Unione dei Comuni Tresinaro Secchia intende fornire informazioni e contatti utili a tutti i cittadini al fine di contrastare l’usura e difendere l’economia sana dalle infiltrazioni delle mafie. A partire dallo sportello online e dagli specifici fondi nazionali – operativi tanto sul fronte della solidarietà alle vittime di usura e racket quanto della prevenzione del fenomeno – messi in campo dal Governo, per i quali occorre fare riferimento all’Ufficio territoriale (Prefettura) di Reggio Emilia.
L’usura, ricordiamo, è un reato sanzionato dall’articolo 644 del Codice penale che si sostanzia nel comportamento che commette chi, sfruttando il bisogno di denaro di un altro individuo, concede un prestito chiedendone la restituzione a un tasso d’interesse superiore al cosiddetto tasso soglia consentito dalla legge (per maggiori chiarimenti consultare il sito della Banca d’Italia).

Numeri e link utili

081.5519555 Sportello on line per le vittime di estorsione e usura del Ministero dell’Interno
(e-mail segreteria@antiracket.it)
800.900.967 Numero verde Sportello di aiuto Sos Impresa
 117 Numero di emergenza Guardia di finanza
 113 Numero di emergenza Polizia di Stato
 112 Numero di emergenza Carabinieri
0522.458711 Ufficio della Prefettura di Reggio Emilia per l’accesso ai Fondi di prevenzione e solidarietà
per le vittime di usura (si riceve solo su appuntamento, tutte le info qui)

Fondo di solidarietà
vittime racket e usura

Fondo per la prevenzione
del fenomeno dell’usura

 

Enti locali e Regioni
contro mafie e corruzione